Castiglione delle Stiviere

Con 160mila euro nel furgone: denunciato. Ma lui: "Me li hanno messi mentre dormivo"

Il soggetto fermato dalla finanza vicino alla barriera di Vipiteno. Il denaro era nascosto in un'intercapedine ricavata nella scocca

Pubblicato:
Aggiornato:

Un soggetto residente nell'Alto Mantovano denunciato dalla finanza vicino alla barriera di Vipiteno: nel furgone aveva nascosti 160mila euro.

Con 160mila euro nascosti nel furgone

Fermato dalla guardia di finanza, all’interno del suo furgone, nascosti, vengono trovati 160mila euro in contanti. Ora un soggetto residente nell’Alto Mantovano è stato denunciato e il denaro sequestrato. L’operazione è stata svolta dalla guardia di finanza di Bolzano nei pressi della barriera di Vipiteno.

I finanzieri della Compagnia di Bressanone e Jumpa, un esemplare di pastore tedesco in forza al Gruppo Bolzano, addestrato proprio al fine di scovare denaro occultato all’interno di doppi fondi, nel corso della serata di ieri, mercoledì 15 maggio 2024.

Il cash dog delle fiamme gialle mentre "perlustra" il furgone
Il cash dog delle fiamme gialle mentre "perlustra" il furgone

Nell’ambito di un dispositivo di controllo economico per il contrasto dei traffici illeciti in ingresso sul territorio nazionale, la pattuglia ha intimato l’alt al furgone, condotto dal soggetto, straniero, regolarmente residente nell’Alto Mantovano, per verificare la regolarità di eventuali trasporti di merce.

Il denaro in un'intercapedine

Il controllo del mezzo da parte del cash dog ha rivelato l’esistenza di un’intercapedine, ricavata nella scocca del furgone, all’interno della quale sono state rinvenute 13 buste da lettera e due pacchetti di carta che contenevano l’ingente somma di denaro, in banconote di vario taglio.

Il denaro trovato dai finanzieri nell'intercapedine del furgone
Il denaro trovato dai finanzieri nell'intercapedine del furgone

Le giustificazioni dell’uomo, che faceva ritorno dalla Germania dove, a suo dire, si era recato per vendere dei manicaretti tipici della sua terra d’origine, non sono servite ad evitargli il sequestro del denaro e la denuncia.

"Me li hanno messi mentre dormivo"

Il soggetto ha sostenuto di essere all’oscuro della presenza delle banconote, arrivando ad ipotizzare che probabilmente qualche “malintenzionato” le avesse nascoste nel furgone, a sua insaputa, mentre riposava in un’area di sosta in Tirolo.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali