Menu
Cerca
lotta allo spaccio

Chiusa una piazza di spaccio dai Carabinieri di Asola

Denunciate due persone per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Chiusa una piazza di spaccio dai Carabinieri di Asola
Cronaca Mantova, 13 Aprile 2021 ore 14:53

I Carabinieri di Asola hanno denunciato due persone per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti segnalando quale assuntore una terza persona.

Le segnalazioni dei cittadini

E’ stato un pomeriggio di controlli antidroga, quello di ieri 12 aprile 2021, da parte dei Carabinieri di Asola che, al culmine di una mirata attività di indagine, hanno chiuso una piazza di spaccio, grazie anche alla fattiva collaborazione dei cittadini asolani che hanno segnalato ai Carabinieri un sospetto via vai di persone e mezzi presso una abitazione in piena zona residenziale.
I Carabinieri, subito attivatisi, hanno intercettato una autovettura che usciva da quella zona con a bordo due soggetti. Fermati e controllati, è emerso che provenivano dalla vicina provincia di Brescia e, per via delle attuali disposizioni governative inerenti alle misure per il contenimento del covid-19, quel veicolo a quell’ora e lontano da casa ha fatto ben capire ai militari che vi era qualcosa di losco.

Trovati in possesso di cocaina

Sottoposti a perquisizione sono stati trovati in possesso di due involucri termo saldati contenenti sostanza stupefacente del tipo “cocaina”, per il peso complessivo di quasi due grammi.
I Carabinieri, a quel punto, hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione segnalata dove venivano trovati i due spacciatori i quali, alla vista dei militari, si davano a repentina fuga. Uno veniva subito bloccato mentre l’altro scappava a piedi sulla limitrofa ferrovia perdendo, durante la fuga, un involucro già confezionato di “cocaina” del peso di quasi un grammo.
Fortunatamente, l’uomo è stato riconosciuto in quanto già arrestato nel 2020 poiché trovato in possesso di 19 grammi di analoga sostanza stupefacente.
I due, S.H. 24enne e E.S.N.E., entrambi originari del Marocco, sono stati deferiti in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria di Mantova per il reato di spaccio di sostanza stupefacenti e proposti per il foglio di via dal comune di Asola in quanto persone pericolose.
Gli acquirenti sono stati sanzionati per violazione norme anti covid-19 con ammenda di 1.066 euro e, uno di loro, è stato segnalato quale assuntore alla Prefettura di residenza.