Menu
Cerca

Chef Tamani tenuto ostaggio nel suo ristorante a Quistello

Erano in quattro: hanno messo a soqquadro il ristorante e poi gli appartamenti dell'uomo.

Chef Tamani tenuto ostaggio nel suo ristorante a Quistello
Cronaca Sotto il Po, 22 Gennaio 2019 ore 10:47

Lo chef 75enne è stato tenuto come ostaggio nel suo ristorante: l’Ambasciata di Quistello.

Chef ostaggio a Quistello

In ostaggio nel suo stesso ristorante, è quanto accaduto allo chef Romano Tamani, 75enne proprietario di un ristorante di Quistello. L’agguato è avvenuto domenica 20 gennaio 2019, poco dopo le 20, il locale era chiuso ma l’anziano, che vive nella medesima palazzina, era passato dai locali per uscire. I malviventi l’hanno atteso sulla porta di ingresso spingendolo all’interno del ristorante vuoto. Erano in quattro, pare con un accento dell’est.

Legato e imbavagliato

Legato e imbavagliato, con un nastro isolante sulla bocca che gli impediva di respirare. Pare che il gruppo di malviventi non fosse armato. Dopo avergli rubato i soldi dalle tasche hanno rivoltato il locale, per trovare cifre più consistenti. Rubati alcuni oggetti di valore, l’argenteria e alcune bottiglie di vino pregiato. Poi si sono spostati nei locali privati di Tamani, dove hanno rubato alcune carte di credito.

Un’ora terrificante

Dopo aver arraffato quanto potevano gli uomini della banda hanno lasciato il locale. L’uomo si è trascinato all’esterno chiamando i soccorsi.

LEGGI ANCHE: Ponte di Bozzolo: verifiche strutturali, l’esito

Condividi