INEVITABILE?

Calca di giovani davanti al bar senza mascherine: la sindaca lo chiude

E' successo in un paese della Bassa Lombardia: per la prima cittadina non c'era altra scelta.

Calca di giovani davanti al bar senza mascherine: la sindaca lo chiude
Casalmaggiore, 21 Maggio 2020 ore 16:37

Troppa gente davanti al bar e molti senza mascherine: Cinzia Cazzaniga, sindaca di Pinarolo Po chiude l’esercizio. Codacons: “L’alternativa è chiudere di nuovo tutto: sarebbe una tragedia. E c’è chi ancora non lo capisce…”.

Purtroppo, a meno di cinque giorni dall’apertura in tutta Italia di bar e ristoranti, è successo: a Pinarolo Po, paese della Bassa Lombardia nel Pavese, per la prima volta un sindaco ha deciso di chiudere un bar a causa del mancato rispetto da parte dei clienti delle misure di sicurezza. Troppe persone accalcate fuori dal locale, anche senza mascherina.

Senza mascherine e in troppi davanti al bar: la Sindaca lo chiude

Come riportano i colleghi di Prima Pavia è proprio della provincia pavese la notizia che la Sindaca di Pinarolo Po, Cinzia Cazzaniga, ha chiuso un bar dinanzi al quale si affollavano troppe persone peraltro senza mascherina. Un gesto che ha fatto discutere ma che è sembrato inevitabile.

“Non vogliamo punire, tanto che non è stata elevata alcuna sanzione, dice la Sindaca. Ma le regole ci sono e vanno rispettate. Per il bene di tutti”. Un provvedimento che avrà la valida di una settimana.

“Era l’unica cosa da fare”

Codacons: “Era davvero l’unica cosa da fare, con tutto il rispetto e la solidarietà verso coloro che dopo il lockdown hanno riaperto il proprio bar. Bisogna capire che o si rispettano le regole o si richiude tutto. E con il caldo estivo in arrivo sarebbe tremendo. C’è purtroppo ancora gente che non si arrende all’evidenza e non capisce che per qualche tempo le cose non potranno tornare a essere le stesse. Dunque, invitiamo tutti i cittadini a una socialità consapevole e intelligente. Ne va della salute e dell’incolumità di tutti. Info n.ro 3479619322 – codacons.pavia@gmail.com”.

La notizia ha suscitato molto scalpore e, nonostante la solidarietà di molti utenti del web, non sono mancate le critiche per questa scelta apparsa “drastica”.

(Foto di copertina: immagine di repertorio)

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia