Bullismo a scuola 12enne si chiude in bagno: malore o suicidio simulato?

L'insegnante ha cercato di fargli aprire la porta, quando ha capito che non ci sarebbe riuscita è corsa a chiamare aiuto.

Bullismo a scuola 12enne si chiude in bagno: malore o suicidio simulato?
Mantova, 17 Aprile 2018 ore 10:53

Bullismo a scuola: un 12enne è stato prelevato da scuola con l’elisoccorso e portato al Poma.

Bullismo a scuola

Potrebbe esserci l’ombra del bullismo dietro al gesto di un 12enne che si è chiuso nei bagni della scuola rifiutandosi di aprire la porta nonostante le richieste incalzanti dell’insegnante. La donna ha bussato ripetutamente alla porta del bagno chiusa a chiave dal ragazzino, quando ha capito che non avrebbe ottenuto risposta ha lanciato l’allarme. L’adolescente è stato trovato a terra, apparentemente in stato di semincoscienza. Si parla di un bigliettino che il giovanissimo avrebbe scritto, quasi si trattasse di un addio. Sui fatti, però, c’è massimo riserbo, essendo coinvolto un minore, perciò non vi sono conferme ufficiali.

Gli esami

Il 12enne è stato trasportato al Poma in elisoccorso. Sottoposto ad esami non c’era traccia di intossicazione, si era infatti ipotizzato, dato lo stato di stordimento in cui era stato rinvenuto, che potesse aver ingerito dei farmaci, tentando magari un gesto estremo. Il minore è stato ricoverato in Pediatria, le sue condizioni fisiche erano buone, cosa che non si poteva dire del suo stato psicologico. Immediatamente raggiunto dai genitori, è stato visto anche da uno psicologo.

L’ombra del bullismo

Potrebbe essersi trattato quindi di una richiesta di aiuto da parte del ragazzino, nemmeno troppo velata? Si sta indagando a tutto tondo, la scuola e i carabinieri intendono andare a fondo di questa vicenda e capire quali possano essere state le cause di questa reazione che ha spaventato tutti.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia