Borgo Virgilio: 56enne si toglie la vita dopo essere stato costretto a chiudere la sua attività

Il corpo dell'uomo è stato trovato in casa dalla moglie.

Borgo Virgilio: 56enne si toglie la vita dopo essere stato costretto a chiudere la sua attività
Cronaca Mantova, 26 Luglio 2019 ore 17:28

La crisi colpisce ancora, portando avanti strascichi di depressione e fallimento. A farne le spese questa volta un imprenditore di Borgo Virgilio di 56 anni.

La depressione ha avuto il sopravvento

La sua azienda anni fa era entrata in crisi senza riuscire a uscirne: l’uomo era stato costretto a chiudere. Aveva una piccola attività di trasporto portata avanti con passione per diversi anni, fino al momento della chiusura forzata dovuta alla grave crisi economico che ha colpito l’Europa.

A causa della chiusura della sua attività l’uomo era entrato in una profonda depressione, tanto grave da portarlo a compiere il gesto più definitivo e disperato: il suicidio.

Il 56enne è stato trovato privo di vita nella propria abitazione dalla moglie. A quanto risulta la coppia non aveva figli.

Il commento dell’ex sindaco di Borgo Virgilio

Il triste ritrovamento è stato così commentato dall’ex sindaco del paese, Alessandro Beduschi:

«Una persona che non era abituata a chiedere aiuto agli altri. Era molto conosciuto in paese ed era ben inserito, era uno sportivo. Una tragedia della fragilità: è stato un gesto improvviso che nessuno si aspettava, nè immaginava».

Nessuno si aspettava che l’uomo potesse compiere un gesto tanto estremo. Chi lo conosceva ha sempre riposto nel proprio cuore la speranza che il 56enne potesse risollevarsi e rialzarsi: speranza infranta per sempre nella giornata di ieri.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità