Attrezzi da scasso nel reggiseno, denunciate due donne

Sorprese ad aggirarsi con fare sospetto presso le abitazioni di via Cavour.

Attrezzi da scasso nel reggiseno, denunciate due donne
Mantova, 05 Giugno 2018 ore 11:36

Attrezzi da scasso nel reggiseno, denunciate due donne

Attrezzi da scasso nel reggiseno: denunciate

Nel pomeriggio di domenica 3 giugno, una volante in servizio di controllo del territorio ha notato due donne che camminavano in via Cavour a Cremona, e che si soffermavano presso le abitazioni del quartiere cittadino. Alla vista della macchina della Polizia, le due hanno manifestato segni evidenti di nervosismo, affrettando il passo, come a voler evitare un eventuale controllo.

Bloccate e portate in Questura

Insospettiti, gli operatori le hanno seguite e bloccate allo scopo di identificarle. Le due, una cittadina bosniaca A.G., classe 1994, ed una croata M.S. classe 1998, entrambe domiciliate nella provincia di Torino, hanno continuato a dimostrarsi particolarmente nervose, tanto da far ritenere opportuno il loro accompagnamento in Questura per un approfondimento delle loro posizione.

Gli strumenti del “mestiere”

Inizialmente le due donne, a richiesta degli operatori, hanno consegnato spontaneamente una chiave alterata specifica per l’apertura di porte blindate ed un pezzo di plastica rigida, anch’essa utilizzata per lo scasso: ciò ha rafforzato i sospetti degli operatori della volante circa le intenzioni delle donne, tenuto conto anche della giornata festiva e del fatto che le abitazioni potevano essere per lo più vuote.

Altra attrezzatura

Nonostante le due avessero dichiarato di non detenere altri “strumenti”, i poliziotti hanno ritenuto opportuno, procedere anche alla loro perquisizione personale, che ha dato esito positivo. Nascosti nei rispettivi reggiseni le donne avevano 2 cacciaviti la cittadina bosniaca e due cacciaviti ed una chiave inglese la cittadina croata. Strumenti che sicuramente sarebbero serviti a commettere illecite attività.

Gli “alias” e i precedenti

Le due straniere sono state sottoposte a fotosegnalamento e controllo AFIS, e sono risultate avere svariati “alias” e precedenti per reati contro il patrimonio. Da qui la denuncia nei loro confronti per il reato di possesso di chiavi alterate e grimaldelli. Tutti gli strumenti sono stati sottoposti a sequestro.

 

LEGGI ANCHE Ragazzino si lancia dal treno in corsa  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia