Gonzaga

Attesa per Lara Ponticiello: le ceneri torneranno a casa nel giro di breve tempo

La salma della giovane, originaria di Reggiolo, è già stata cremata. In queste ore le pratiche per il rimpatrio dalla Germania

Attesa per Lara Ponticiello: le ceneri torneranno a casa nel giro di breve tempo
Pubblicato:

La salma di Lara Ponticiello cremata in Germania: ore di dolore e attesa per il rientro delle ceneri della 23enne morta per meningite fulminante.

Ore di dolore e attesa per il rientro delle ceneri di Lara

La salma di Lara Ponticiello, morta a 23 anni per una meningite fulminante a Berlino, è già stata cremata. Attesa per il rimpatrio delle ceneri.

Sono ore di attesa e di dolore a Gonzaga, Reggiolo e nei comuni limitrofi per la 23enne Lara Ponticiello, venuta a mancare nella serata della scorsa domenica 26 maggio 2024 a causa di una meningite fulminante mentre si trovava a Berlino per il progetto Erasmus, collegato all'università.

La salma della giovane, originaria dei Reggiolo in provincia di Reggio Emilia ma a due passi dal Mantovano, difatti è già stata cremata in Germania e ora si attende il rimpatrio delle ceneri. I genitori di Lara Ponticiello infatti hanno avviato tutte le pratiche, che sono in fase di svolgimento, e si attende ora il via libera.

Lara in uno scatto condiviso sui social qualche anno fa

Non è stato possibile l'espianto degli organi

A causa della meningite fulminante che ne ha provocato l'improvviso e drammatico decesso, tra l'altro, non è stato possibile procedere con l'espianto degli organi. La giovane e i suoi genitori infatti sarebbero stati disposti ad aiutare alte presone in attesa di una donazione, ma appunto non è stato possibile eseguire la procedura.

Dolore nelle due comunità confinanti

Lara era nata a Reggiolo, sul confine col Mantovano, dove aveva vissuto fino al 2006 con i genitori e un fratello e una sorella gemelli. Dal 2006 la famiglia si era spostata a Gonzaga, dove vive attualmente. Il padre è agricoltore e la madre, originaria di Pomponesco, svolge invece la professione di maestra alla scuola dell'infanzia di Reggiolo.

Le comunità di Gonzaga e Reggiolo, a pochissima distanza l'una dall'altra:

Per entrambe le comunità sono ore di dolore, da quando ha iniziato a diffondersi la notizia della scomparsa della giovane studentessa, che si era laureata in lingue e letterature straniere all'università di Bologna.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali