Menu
Cerca
Ne mancano 2.391

Asst Mantova, vaccinato il 90% degli over 80

All'11 aprile risultavano vaccinati 20.603 over 80 della provincia di Mantova.

Asst Mantova, vaccinato il 90% degli over 80
Cronaca Mantova, 13 Aprile 2021 ore 09:31

L’ATS Val Padana nella giornata di ieri, 12 aprile 2021, ha informato che all’11 aprile risultavano vaccinati 20.603 over 80 della provincia di Mantova.

I dati dell’Asst di Mantova

A fronte dei 22.994 over 80 della provincia di Mantova sono 2.391 quelli che non hanno ricevuto ancora alcuna dose di vaccino: i restanti 20.603 sono stati vaccinati almeno con la prima dose di vaccino.

https://primacuneo.it/cronaca/il-video-dellaggressione-alla-troupe-televisiva-giornalista-ferita-con-una-catena/

L’Ats Val Padana ha inoltre precisato come sia del tutto normale il fatto che un certo numero di over 80 aderenti possa non essersi presentato alla vaccinazione per diverse motivazioni quali, a titolo esemplificativo: positività al Covid negli ultimi 3 mesi, isolamento quale contatto stretto di caso Covid, motivi di salute (es. ricovero presso struttura sanitaria o sociosanitaria), ecc.
Sulla base della lista degli aderenti, tutti gli over 80 autonomi sono stati contattati e coloro che hanno accettato la convocazione, senza controindicazioni, hanno ricevuto la prima dose entro oggi.

LEGGI ANCHE: Inaugurati oggi altri tre nuovi hub vaccinali in Provincia

Le successive fasi

Secondo le previsioni di Bertolaso la campagna vaccinale over 80 si sarebbe dovuta chiudere entro ieri, lunedì12 aprile 2021, giorno d’inizio della campagna vaccinale massiva.

Bertolaso, durante la presentazione del nuovo portale di Poste entrato in funzione il 2 aprile, aveva spiegato che dopo aver concluso la vaccinazione degli over 80 partirà appunto il 12 aprile la vaccinazione di massa. Si inizierà con i cittadini della compresa tra 75 ai 79 anni di età che a partire da oggi avranno 10 di tempo giorni per prenotarsi. Le vaccinazioni di questa fascia di cittadini dovrebbero protrarsi fino al 26 aprile.

Il 15 aprile apriranno invece le prenotazioni per la seconda categoria, quella della fascia 70-74 anni. Le loro vaccinazioni dovrebbero iniziare  il 27 di aprile e terminare l’8 di maggio.

Se si riuscirà a rispettare i tempi – legati soprattutto alla disponibilità dei vaccini – le prenotazioni per i cittadini della fascia 60-69 anni scatterebbero il 22 aprile e questa categoria di persone sarebbe vaccinata con la prima dose entro il 9 giugno con 65 mila somministrazioni quotidiane. Se però si riuscisse a fare 144 mila somministrazioni al giorno la chiusura sarebbe anticipata il 18 maggio.

Nella migliore delle ipotesi, dunque, le prenotazioni  per i 50-59enni potrebbe scattare tra fine aprile e inizio maggio e le somministrazioni  il 19 maggio per terminare  il 7 giugno. E sempre con 144 mila vaccinazioni al giorno a metà maggio potrebbero essere aperte le prenotazioni per gli under 49  con le somministrazioni tra l’8 giugno  il 18 luglio.