sanità mantovana

Asst Mantova: il personale si sposta nelle strutture per disabili per facilitare la cura dei pazienti

Medici e infermieri eseguono le prestazioni direttamente in 44 strutture.

Asst Mantova: il personale si sposta nelle strutture per disabili per facilitare la cura dei pazienti
Mantova, 28 Maggio 2020 ore 14:43

Medici e infermieri eseguono le prestazioni direttamente in 44 strutture, seguiti 1.500 pazienti. Riaperti anche gli ambulatori dedicati in ospedale.

Il personale del Delfino si sposta

Il personale del Delfino si sposta nelle strutture per disabili per facilitare la cura dei pazienti e ridurre gli accessi in ospedale. Il progetto, legato alle esigenze dell’emergenza Covid, è partito lunedì e vede impegnati medici e infermieri dell’Accoglienza Medica Disabili-Dama, guidata da Antonia Semeraro, nell’ambito della struttura Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso diretta da
Massimo Amato.
I professionisti del Dama gestiscono circa 1.500 pazienti con grave deficit cognitivo, attraverso percorsi protetti all’interno dell’ospedale. Gli ambulatori dedicati all’attività programmata – Otorinolaringoiatria e Foniatria, Gastroenterologia – sono stati chiusi durante la fase più critica dell’epidemia.

La riapertura lunedì

Lunedì la riapertura, contestualmente all’avvio in parallelo della nuova iniziativa, che prevede l’esecuzione di prestazioni direttamente nelle 44 strutture per disabili della provincia di Mantova: esami ematochimici e cardiologici, visite e test sierologici Covid.
I pazienti, che spesso hanno difficoltà a collaborare e a rispettare le restrizioni richieste per contrastare il rischio di contagio, si sentiranno così più a loro agio e verranno assistiti in un contesto familiare.
Saranno gestiti negli ambulatori del Poma i casi che richiedono particolari approfondimenti strumentali. Direttamente nelle strutture, invece, i casi meno complessi, con particolare riferimento ai programmi di screening.
Il Dama, attivo dal 2007 e meglio noto come percorso Delfino, offre una corsia preferenziale, grazie a un team di lavoro multidisciplinare e alla sinergia con le altre strutture aziendali per una risposta efficace alla domanda di salute e per ridurre il disagio dei malati e delle loro famiglie.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia