Cronaca
Casalpoglio

Aperta raccolta fondi per Dimitri Roveri, il 27enne morto in campo che sarebbe diventato padre a settembre

Il giovane nel pomeriggio di sabato si è accasciato a terra in seguito probabilmente a un malore, non alzandosi mai più.

Aperta raccolta fondi per Dimitri Roveri, il 27enne morto in campo che sarebbe diventato padre a settembre
Cronaca Mantova, 09 Maggio 2022 ore 09:15

Tragedia in campo nel weekend: sabato 7 maggio 2022 un calciatore di 27 anni si è accasciato a terra senza più rialzarsi mentre disputava una partita di calcio a livello amatoriale. Purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare, è deceduto poche ore dopo il ricovero in ospedale.

Tragedia in campo nel Mantovano

Dimitri Roveri, per tutti Dima, aveva solo 27 anni e sabato 7 maggio stava come sempre correndo avanti e indietro in campo, giocando con la squadra di cui era capitano, quella del Quingentole. D'un tratto si è accasciato a terra mentre inseguiva la palla, non riprendendo più conoscenza. Immediato è stato il tentativo di rianimarlo, inizialmente avanzato dalla sorella che, presente al momento del malore, ha provato a fargli riprendere conoscenza utilizzando il defibrillatore, purtroppo invano.

L'intervento dei soccorsi e il trasporto in ospedale

Subito allertato, gli operatori del 118 sono giunti sul posto e dopo averlo caricato su una barella lo hanno trasportato d'urgenza al Pronto soccorso del San Raffaele di Milano dov'è stato ricoverato nel tentativo di salvarlo. Purtroppo, poche ore dopo il suo arrivo in ospedale, è arrivata la terribile notizia: Dimitri Roveri non ce l'ha fatta.

A settembre sarebbe diventato padre

Una tragedia terribile, quella di una vita spezzata nel fiore degli anni. Dimitri solo pochi giorni fa aveva annunciato a tutti che sarebbe diventato padre a settembre.
Il giovane era impiegato come giardiniere e addetto alle pulizie in una casa di riposo in Provincia.

Dimitri Roveri

Aperta una raccolta fondi

La camera ardente di Dimitri non verrà allestita presso la Casa Funeraria "Domus Concordia" di Pieve di Coriano come precedentemente comunicato ma, per manifestata disponibilità dell'Amministrazione Comunale di Quingentole, sarà allestita al Palazzetto dello Sport di Quingentole, con data e ora che verranno comunicati successivamente.

A dare il triste annuncio sono la mamma Mara, il papà Angelo, la sorella Nicol con Marco, la fidanzata Sara, il piccolo Edo, la nonna Gio e tutta la famiglia e gli amici.

A favore della fidanza Sara e del nascituro Edo è stata aperta una raccolta fondi su GoFoundMe da Stefano Lodi che in pochi giorni ha già raccolto oltre 6mila euro:

Non ci sono parole per descrivere la tremenda situazione dopo la scomparsa di Dimitri. Questa donazione è per aiutare Sara ed il piccolo Edo, che porta in grembo.
Questo con la speranza che il bimbo possa crescere come il papà, una grande persona solare e fantastica con tutti.
Ciao Dima, resterai sempre con noi

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter