Amianto, allarme rosso per le scuole in Lombardia

La Regione corre ai ripari e lancia un appello al Governo centrale. "Situazione critica".

Amianto, allarme rosso per le scuole in Lombardia
02 Aprile 2019 ore 12:06

Amianto, allarme rosso per 80 scuole in Lombardia. La Regione corre ai ripari.

Amianto, il fatto

Circa 80 scuole sul territorio lombardo hanno una forte presenza di amianto. Di queste, 45 sono a forte rischio di “friabilità”. Tanto che la Giunta regionale ha lanciato un vero e proprio Sos al Governo centrale. Lo ha fatto questa mattina in Consiglio nella fase delle interrogazioni. La Giunta è stata sollecitata sul problema dal Movimento 5 Stelle.

Amianto, il problema

A illustrare il problema il rappresentante pentastellato Monica Forte: “Le scuole in Lombardia hanno ancora presenza di amianto – ha osservato il consigliere di opposizione – Già con una mozione tempo fa abbiamo chiesto una cabina di regia per un rilevamento puntuale della presenza di amianto negli edifici scolastici in modo da organizzare gli interventi entro la scadenza di questa legislatura. La Giunta allora ci aveva detto che una ricognizione era stata già fatta da Ats e Comuni. Ora torniamo sull’argomento, chiedendo che tempi ci sono per la rimozione o la messa in sicurezza”.

L’appello della Regione al Governo

Sulla questione è intervenuta l’assessore all’Istruzione, Melania Rizzoli: “Abbiamo monitorato oltre 1000 scuole e da queste sono state poi ‘filtrate’ le scuole dove l’amianto è friabile o non bonificato. Da questa spalmatura, 78 sono risultate le scuole a rischio e di queste 45 presentano un rischio che ormai non si può più sottovalutare. Le scuole sono però in capo a Comuni e Province che attualmente si trovano in difficoltà economica. Per questo, chiediamo aiuto allo Stato per intervenire. Ognuno deve fare la sua parte. La salute non ha colore politico”.

Gli stanziamenti urgenti della Regione

Regione correrà però subito ai ripari e provvederà a degli stanziamenti urgenti. “A breve – ha aggiunto Rizzoli – porteremo in Consiglio nuovi indirizzi triennali per l’eliminazione dell’amianto. Come Regione metteremo a disposizione 5 milioni di euro già per il 2019 per gli edifici degli enti pubblici, 110mila euro per scuola”.

Problema annoso

La questione amianto non è nuova. A inizio marzo tra l’altro Regione aveva annunciato anche il bando per la rimozione dell’amianto con la previsione di contributi ai privati.