Al via Mantova Chamber Music Festival: la città regno della musica FOTO

Oltre 200 tra concerti, sperimentazioni e suoni nei luoghi simbolo fino a domenica 2 giugno 2019.

Al via Mantova Chamber Music Festival: la città regno della musica FOTO
Mantova, 29 Maggio 2019 ore 12:18

Al via Mantova Chamber Music Festival: la città regno della musica. Oltre 200 tra concerti, sperimentazioni e suoni nei luoghi simbolo fino a domenica 2 giugno 2019.

Al via il grande laboratorio musicale cittadino

La settima edizione di "Trame sonore - Mantova Chamber Music Festival" si apre nella serata di oggi, mercoledì 29 maggio 2019, per chiudersi solo nella tarda sera di domenica 2 giugno. Organizzato da Oficina OCM, in partenariato con la direzione del complesso museale Palazzo Ducale Mantova e con il Comune di Mantova, "Trame Sonore 2019" è un unicum nel panorama internazionale: non è un festival tradizionalmente inteso, è un enorme contenitore di idee e sperimentazioni musicali che prende vita in una città ideale, è un momento di confronto e condivisione tra musicisti e operatori del settore, è il contributo di Oficina OCM alla ricerca di una strada per il futuro della musica d’arte.

I due special guest del festival

Alfred Brendel, icona del pianismo e intellettuale a tutto tondo, si riconferma Guest of Honor, e sarà protagonista di una lezione-concerto, mentre Alexander Lonquich resta l’imprescindibile Artist in Residence, la cui progettualità andrà a delinearsi, tra concerti e laboratori, lungo le 5 giornate di festival.
L’edizione 2019 annuncia al loro fianco oltre 350 artisti internazionali che daranno vita a 200 concerti, dal primo mattino a notte fonda, nei principali luoghi d’arte di Mantova.

11 foto Sfoglia la gallery

Tutti i protagonisti

Tra i nomi più prestigiosi attesi, oltre a Alfred Brendel e Alexander Lonquich: Giovanni Sollima, Herbert Schuch, Nurit Stark, Barbara Frittoli, Quartetto Zaide, Gemma Bertagnolli, Alexey Stadler, Jennifer Stumm, Dudok Quartet Amsterdam, Gabriele Carcano, Vladimir Mendelssohn, Vashti Hunter, Giovanni Gnocchi e i violoncelli del Mozarteum, Pacific Quartet Vienna, Maurizio Baglini, Ensemble Zefiro, Danusha Waskiewicz, Theresia, Trio Boccherini, Roberto Prosseda, Liza Ferschtman, Alessandro Stella, Mdi Ensemble Nicholas Rimmer e tanti altri. L'Orchestra da Camera di Mantova concorrerà al cartellone con 5 concerti, distribuiti uno per ogni serata di festival.

I luoghi del festival-laboratorio

Numerose le location dove si svolgeranno le performance: Palazzo Ducale, Teatro Bibiena, Palazzo Te, Rotonda di San Lorenzo, Palazzo D'Arco, Basilica di Santa Barbara, Palazzo Castiglioni, piazza Alberti, piazza Erbe (al cui centro campeggerà la maxi tenda con info-point, bookshop e spazio incontri del Festival), Galleria Corraini, Centro culturale "Baratta" e una fitta rete di salotti e cortili di case private da scoprire grazie a mirati percorsi di visita e ascolto. A tutti questi, si aggiungeranno quest'anno il ritrovato (dopo i restauri) Palazzo della Ragione, in concomitanza e sinergia con la mostra "Braque vis-à-vis".

Tutte le info

Qui è possibile trovare tutte le informazioni riguardo il programma e i percorsi elaborati per il grande festival musicale mantovano, mentre qui sono disponibili i prezzi, gli abbonamenti ed è possibile prenotarsi.

LEGGI ANCHE: Turismo a Mantova in flessione: nel 2018 lieve calo

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE