Menu
Cerca
Piazza di Belfiore

A Mantova il primo sportello di Poste Italiane dedicato ai sordi

E' il primo sportello sperimentale dedicato alle persone affette da sordità prelinguale operativo sul territorio della Regione Lombardia.

A Mantova il primo sportello di Poste Italiane dedicato ai sordi
Cronaca Mantova, 12 Maggio 2021 ore 11:17

È operativo da oggi, presso l’ufficio postale di Mantova Centro in piazza Martiri di Belfiore, il primo sportello sperimentale dedicato alle persone affette da sordità prelinguale operativo sul territorio della Regione Lombardia.

Poste Italiane: è operativo a Mantova il primo sportello in Lombardia dedicato ai sordi

La sperimentazione del progetto prevede l’utilizzo di personale in grado di esprimersi nella lingua italiana dei segni sia per tutte le attività di sportello, come il pagamento dei bollettini e l’invio di corrispondenza e pacchi, sia per quelle della sala di consulenza. L’accesso ai servizi con l’operatore dedicato è organizzato tramite prenotazione con l’app Ufficio Postale, come da accordi con l’Ente Nazionale Sordi di Mantova.

L’operatrice a disposizione della clientela affetta da sordità prelinguale presso l’ufficio di piazza di Belfiore è Tiziana Napoli:

<< Ho un carissimo amico sordo dalla nascita e per stargli vicino ho seguito un corso di I° livello della lingua dei segni – precisa Tiziana – per poter comunicare liberamente con lui e con le persone che come lui hanno bisogno di supporto.   In questi tre anni di servizio come consulente non ho mai avuto nessuna difficoltà a relazionarmi con persone con disabilità uditiva. Possiedo   una discreta conoscenza della Lingua dei Segni che mi facilita la comprensione delle loro richieste.  Inoltre le protezioni in plexiglass che l’Azienda ha installato in tutti gli uffici, ci consentono di abbassare la mascherina al fine di facilitare la comunicazione in assoluta sicurezza >>

Oltre a questo primo sperimentale sportello dedicato agli ipoudenti, Poste Italiane ha dimostrato con una molteplicità di iniziative di essere sensibile ai temi e alle persone con disabilità, come la progettazione e la realizzazione degli uffici postali di nuova generazione dove non solo si è operato per eliminare le barriere architettoniche ma si è fatto ricorso a tecnologie e sistemi capaci di offrire pari opportunità di accesso anche alle diverse abilità. Nello specifico, l’ufficio di Mantova Centro è predisposto con percorsi per persone ipovedenti e un montascale.

Un'iniziativa utile e inclusiva

<<Sono felice di questa iniziativa – ha aggiunto Tiziana – e ne ho dato già notizia a molti miei amici e soprattutto a chi è nella condizione di aver bisogno di un interlocutore che comprenda e parli la Lingua dei Segni. Nella mia esperienza triennale in questo ufficio, ho servito diversi clienti con problemi di udito i quali mi hanno raccontato in diverse occasioni le loro difficoltà: hanno bisogno di qualcuno che dia loro le informazioni con i giusti mezzi per poterle comprendere pienamente. La comunità degli audiolesi è veramente vasta e sicuramente questo tipo di risposte sono dei segnali importanti che vengono accolti sempre in modo positivo.>>

La presentazione del servizio è avvenuta oggi negli spazi esterni all’Ufficio Postale di Mantova Centro, in modo da evitare assembramenti all’interno dell’ufficio e rispettare le distanze di sicurezza. Sono intervenuti il Presidente Provinciale ENS Stefano Mascena, il Segretario Provinciale ENS Sabino Papeo, il Vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli, l’Assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini e il Responsabile Mercato Privati Macroarea Nordovest di Poste Italiane Giovanni Accusani.

4 foto Sfoglia la gallery