Attualità
Sesta edizione

Torna Mantova Libri Mappe Stampa, la fiera per i collezionisti

Oltre 50 espositori proveniente anche dall'estero offriranno le loro rarità, un'occasione da non perdere

Torna Mantova Libri Mappe Stampa, la fiera per i collezionisti
Attualità Mantova, 24 Agosto 2022 ore 10:55

Ritorna sabato 17 e domenica 18 settembre 2022 l’appuntamento autunnale con la fiera dedicata a bibliofili e collezionisti. Numerose le occasioni d’acquisto, tra ricercati pezzi rari e curiosità in carta e inchiostro. Con Mantova Libri Mappe Stampe va in mostra il libro antico.

Testi rari, mappe e stampe decorative

Libri antichi di pregio affiancano rarità bibliografiche del secolo scorso a Mantova Libri Mappe Stampe, la prima delle mostre mercato italiane di collezionismo. La manifestazione a cura di Elisabetta Casanova si terrà presso il Museo Diocesano Francesco Gonzaga di Mantova ed è organizzata con il patrocinio del Comune di Mantova.

Sui social gli organizzatori dell'evento sono molto attivi, ecco uno dei post :

Per l’occasione il chiostro dell’ex monastero agostiniano di Sant’Agnese torna ad animarsi di collezionisti pronti a scovare tesori in carta sui banchi degli oltre 50 espositori partecipanti alla sesta edizione.

Librerie italiane ed estere specializzate in volumi antichi propongono una vasta selezione di testi rari dal XV al XX secolo assieme a originali mappe geografiche antiche e stampe decorative di ogni epoca e soggetto e ai più ricercati articoli di collezionismo cartaceo.

Alcune curiosità esposte

Non solo proposte preziose dirette a navigati collezionisti ma anche curiosità che solleticano l’interesse di giovani bibliofili e collezionisti in erba.

Tra le svariate curiosità in esposizione troviamo la prima edizione del Trattato della Pittura di Leonardo pubblicata postuma nel 1540 (la principale fonte di informazioni sul pensiero dell'artista), il libretto numero 1 di Topolino del 1949 che vale quasi 10mila euro e una quarta edizione parigina della ventisettana de I Promessi Sposi(la prima versione dell’opera data alle stampe).

E poi ancora la seconda edizione cinquecentina delle Cronache del Mondo del frate bergamasco Foresti Jacobo famosa perché contiene per la prima volta la notizia della scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo e un significativo disegno a china realizzato da un detenuto in un campo di prigionia durante la Grande Guerra.

Infine una curiosità più attuale che mai, l'antenato del green-pass ergo la patente di sanità del 23 novembre 1836. Si tratta di un documento manoscritto che permette la partenza dal porto di Livorno con destinazione Castiglioncello. Le patenti sanitarie non sono affatto una novità: sono infatti state utilizzate fin dal tempo della peste fino al primo '800 e poi del colera quando le pandemie facevano registrare milioni di morti.

Se la nave proveniva da un luogo sospetto o infetto, veniva rilasciata una patente cosiddetta “sporca", che costringeva la nave ad una quarantena, che, nei casi più gravi, poteva durare fino a 40 giorni di isolamento.

L'antenato del green pass in esposizione
L'antenato del green pass in esposizione

La storia della mostra

La mostra nasce nel 1975 con l’associazione culturale Il Frontespizio ed è stata la prima manifestazione dedicata esclusivamente alla carta antica e preziosa del panorama italiano.

Dopo un decennio di interruzione, dal settembre 2019 la manifestazione è tornata nella sua formula semestrale di mostra mercato riaffermandosi subito come appuntamento di riferimento per la qualità della proposta espositiva e l’internazionalità degli espositori coinvolti.

Dal 2020 Mantova Libri Mappe Stampe ha affrontato il lungo periodo pandemico continuando a garantire il consueto doppio appuntamento annuale in presenza acquisendo nuovi espositori specializzati nella vendita di materiale cartografico provenienti da paesi come la Germania, la Francia e Spagna.

Dove e quando si svolge

La mostra si svolge all'interno del Museo Francesco Gonzaga si trova nel pieno centro storico, a meno di 400 metri da piazza Sordello e dalle principali attrazioni culturali della città. Sede del Museo è l’antico monastero agostiniano di Sant’Agnese. Al suo interno sono presenti anche dipinti del Mantegna e del Correggio.

Il Museo diocesano Francesco Gonzaga
Il Museo diocesano Francesco Gonzaga

Nei giorni della manifestazione, i visitatori di Mantova Libri Mappe Stampe hanno diritto al ticket ridotto per visitare il Museo (6 euro anziché 10). Gli orari di apertura del museo sono dalle 9.30 alle 12 e dalle 15 alle 17.30.

Per quanto riguarda la mostra, invece, si svolge all'aperto sotto i portici del chiostro anche in caso di pioggia. L'ingresso è gratuito e gli orari di apertura sono per sabato 17 settembre dalle 10 alle 18.30 e per domenica 18 settembre dalle 9.30 alle 13. Se avete altre domande scrivete pure alla mail mantovalibriestampe@gmail.com

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter