Attualità
Disagi dei pendolari

Soppressioni e ritardi sulla Mantova-Cremona-Milano: "Quali azioni per far terminare i costanti disagi dei pendolari?"

I due primi cittadini di Cremona e Mantova esprimono preoccupazione e chiedono azioni concrete.

Soppressioni e ritardi sulla Mantova-Cremona-Milano: "Quali azioni per far terminare i costanti disagi dei pendolari?"
Attualità Mantova, 24 Giugno 2022 ore 16:14

Disagi dei pendolari con soppressioni e ritardi sulla tratta Mantova-Cremona-Milano, preoccupazione e richiesta dei sindaci di Cremona e Mantova.

Disagi sulla Mantova-Cremona, preoccupazioni dei sindaci Galimberti e Palazzi

I sindaci di Mantova e Cremona, esprimono preoccupazioni per i continui disagi che si sono verificati nell'ultima settimana lungo la tratta Mantova-Cremona-Milano:

Come Sindaci di Cremona e Mantova esprimiamo la nostra grande preoccupazione per i continui ritardi e le numerose soppressioni di corse che rendono le giornate dei nostri pendolari faticose e difficili. Nell’ultima settimana, sulla tratta Mantova-Cremona-Milano, vi è stata una vera e propria escalation: da un confronto con i pendolari risulta che, non considerando i ritardi inferiori ai 15 minuti, solo nell’ultima settimana abbiamo complessivamente circa 30 treni soppressi (tra corse programmate e riprogrammate con autobus sostituiti e cancellazioni vere e proprie) e circa 30 corse con ritardi superiori ai 15 minuti (fino a 107 minuti).

Le questioni sono note. La programmazione di nuovi treni è comunque in ritardo e pensare di attendere, su linee strategiche, ancora un anno o più è davvero molto pesante. Evidentemente, oltre alla questione del ritardo nell’arrivo dei treni, ci sono questioni grandissime legate alla manutenzione che perdurano da anni e non trovano soluzione in una seria e attenta programmazione.

Altri temi, in sinergia con Regione e con FS, RFI e Trenord (e noi siamo disponibilissimi a lavorare insieme), devono essere affrontati e portati a termine nei tempi corretti, come gli interventi di riqualificazione nelle stazioni o il rilancio di altre tratte, chiesto da tempo.

L’investimento sulle ferrovie, soprattutto nei nostri territori, deve essere prioritario per Regione, perché lo sviluppo passa anche da queste infrastrutture e perché le fatiche di concittadini pendolari, che intendiamo incontrare a breve, sono troppe e da troppo tempo.

Chiediamo pertanto quali azioni concrete intendono mettere in atto Trenord e la Regione per far terminare questi costanti disagi per i nostri pendolari.

Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona

Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter