Attualità

Più aiuto ai cittadini: il Comune di Mantova offre lo psicologo gratis

Più aiuto ai cittadini: il Comune di Mantova offre lo psicologo gratis
Attualità Mantova, 22 Settembre 2022 ore 10:43

Il nuovo servizio sperimentale su mandato dell'Anci e in collaborazione con l'ordine degli psicologi.

Parte il servizio di assistenza psicologica

Il Comune di Mantova ha avviato il servizio sperimentale denominato “Psicologo in Comune” in collaborazione con l’ordine degli psicologi della Lombardia.

Si tratta di un servizio comunale sperimentale, gratuito, aperto a chiunque residente nel territorio di Mantova, che mira alla promozione del benessere e alla prevenzione del disagio grazie alla presenza di tre operatori, con la qualifica di psicologo-psicoterapeuta, che garantiranno otto sedute psicologiche a chi ne farà richiesta con la successiva possibilità di valutare, caso per caso, la prosecuzione del percorso a seconda degli specifici bisogni.

La finalità del nuovo servizio

  • accogliere tempestivamente la prima domanda di aiuto psicologico
  • avvicinare la domanda di supporto psicologico all’offerta di servizi specialistici di secondo livello, ai servizi sociosanitari e sociali presenti sul territorio
  • esercitare funzioni di prevenzione, diagnosi ed intervento precoce sulle forme di disagio psicologico all’esordio o di minore gravità ma anche funzioni di consulenza, valutazione e supporto psicologico in condizioni che non richiedono interventi specialistici o prese in carico multidisciplinari di lungo periodo.

Da lunedì 26 settembre 2022 sarà possibile ricevere tutte le informazioni di carattere generale sul servizio e fissare un primo appuntamento contattando il numero +39 329 9560438 (anche WhatsApp) attivo martedì, mercoledì, venerdì dalle 8:30 alle 13 e dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19; oppure scrivendo una mail a all’indirizzo psicologo@comune.mantova.it.

Il servizio sarà operativo nella sede del centro per le famiglie "Insieme" in via Ariosto 61 (Valletta Valsecchi) in un nuovo spazio dedicato, rinnovato e accogliente che garantirà inoltre la massima privacy e riservatezza.

La sede del centro "Insieme" dove verrà erogato il servizio:

“Crescente bisogno da parte dei cittadini”

“Il servizio, in collaborazione con gli operatori del territorio - ha dichiarato il sindaco Mattia Palazzi -, risponde al crescente bisogno da parte di singoli cittadini e famiglie di avere un servizio territoriale di sostegno psicologico gratuito e di facile accesso. Sappiamo che in questi ultimi vent’anni la sanità territoriale si è gradualmente impoverita e la pandemia ha dimostrato la miopia a danno delle comunità di questa visione. Proseguiamo quindi ad investire sul fronte del welfare di prossimità incrementando i molti servizi sociosanitari già attivi, avendo come priorità il benessere di tutti i cittadini”.

“Promozione del benessere”

“Grazie al costante e positivo lavoro di rete con gli attori del territorio e alla proficua collaborazione tra pubblico e privato - ha osservato l’assessore alle politiche per la famiglia e ai servizi per la famiglia Chiara Sortino - continuiamo a potenziare l’offerta dei servizi socio-sanitari, favorendo l’accesso alle iniziative e opportunità che promuovono benessere, prevenendo forme più complesse e gravi di disturbi e abbattendo gli stigmi sulla salute mentale. Da settimane stiamo lavorando in sinergia con i referenti regionali e territoriali dell’ordine degli psicologi per dare vita al nuovo servizio sperimentale dello Psicologo in Comune.

“Aumento del disagio e dei problemi psicologici”

“Dopo due anni di pandemia abbiamo ampie evidenze dell'aumento significativo del disagio e di problemi psicologici - ha spiegato la presidente dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia Laura Parolin -. Questa iniziativa è importante non solo perché permette di creare un canale gratuito e facilmente accessibile dove trovare un primo spazio di ascolto da parte di professionisti certificati, ma anche perché valorizza la dimensione di prossimità propria del territorio comunale promuovendo il benessere psicologico delle cittadine e dei cittadini. E' un esempio concreto di collaborazione virtuosa tra Istituzioni come auspicato dal Protocollo di Intesa nazionale siglato tra Cnop e Anci".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter