Solidarietà

I "Progetti del Cuore" realizzano un mezzo per i cittadini di Castel Goffredo e dintorni

Si tratta di un Fiat Ducato attrezzato per il trasporto delle persone in difficoltà.

I "Progetti del Cuore" realizzano un mezzo per i cittadini di Castel Goffredo e dintorni
Attualità Alto Mantovano, 02 Settembre 2021 ore 17:00

I “Progetti del Cuore” realizzano un mezzo per i cittadini di Castel Goffredo, Acquafredda, Casaloldo, Carpenedolo e Castiglione delle Stiviere. Per l’Associazione LE MURA ODV disponibile un fiat Ducato attrezzato per il trasporto delle persone in difficoltà.

I "Progetti del Cuore" realizzano un mezzo per i cittadini di Castel Goffredo e dintorni

Si è tenuta la cerimonia, con tanto di taglio del nastro, per l’inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per l’Associazione LE MURA ODV. In questa occasione i “Progetti del Cuore”, avviati da qualche tempo sul nostro comune, rendono disponibile un nuovo mezzo di trasporto perfettamente attrezzato sia per le attività di Protezione Civile, che per lo spostamento delle persone anziane e diversamente abili del territorio.

L’iniziativa ha visto l’immediata donazione del mezzo al fine di permettere all’associazione di erogare i servizi di assistenza alla popolazione in maniera completamente gratuita. Questo grazie all’acquisto e alla fornitura del veicolo allestito sia con le attrezzature necessarie a protezione civile sia con la pedana elettroidraulica per il trasporto di persone disabili.

Per trasporto diversamente abili

Quest’anno a ricevere il mezzo é stata L’Associazione LE MURA ODV, che da oggi in avanti avrà a disposizione un Fiat Ducato attrezzato per il trasporto dei cittadini diversamente abili e in stato di necessità. Da sempre l’Associazione LE MURA ODV organizza le tante attività che, soprattutto in questo difficile momento, sono in gestione alla Protezione Civile: dall’assistenza alla popolazione, ai presidi e sopralluoghi, alla ricerca delle persone scomparse, agli interventi durante le grandi calamità come terremoti, incendi e situazioni di pericolo, fino ai numerosissimi servizi che, da inizio anno e ancora oggi, vengono effettuati per l’attuale emergenza sanitaria, come la consegna di mascherine, di pasti, il presidio davanti alle strutture sanitarie e l’assistenza alla popolazione nei luoghi di pubblici.

Il progetto è stato presentato presso la sede della Protezione Civile Via San Luigi, 5 Castel Goffredo.

All’inaugurazione, per festeggiare l’arrivo del mezzo, erano presenti tutti gli imprenditori che hanno reso possibile, grazie la loro contributo, questo meraviglioso progetto.

“Il mezzo di trasporto verrà utilizzato – specifica il Presidente Marco Capra – nel comune di Castel Goffredo e nei comuni limitrofi della provincia mantovana ed effettuerà principalmente servizi di Protezione Civile. Attualmente, ad esempio, il mezzo è impiegato nell’ambito delle attività legate all’emergenza sanitaria e viene utilizzato per il trasporto di materiale e per l’accompagnamento dei pazienti che debbano recarsi presso il polo vaccinale.’’

Sostenitrice anche Annalisa Minetti

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che aveva presentato l’iniziativa all’inizio nell’ambito dei “Progetti del Cuore”: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Castel Goffredo: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Ed è stato proprio grazie alla partecipazione della attività locali che si è potuta garantire l’esistenza di questo un servizio, che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio. Le aziende che hanno aderito, oltre a trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, hanno potuto sostenere e aiutare i membri più fragili della comunità.