Attualità
Ambiente

Energia pulita per industria e trasporti: parte la Hydrogen Valley mantovana

Al via progetti per 60 milioni di euro grazie alla collaborazione tra pubblico e privato

Energia pulita per industria e trasporti: parte la Hydrogen Valley mantovana
Attualità Mantova, 10 Maggio 2023 ore 16:50

PROVINCIA DI MANTOVA E SAPIO: PARTE LA HYDROGEN VALLEY FINANZIATA DAL PNRR

Provincia di Mantova e Sapio: parte la Hydrogen Valley finanziata dal PNRR. Al via progetti per 60 milioni di euro grazie alla collaborazione tra pubblico e privato.

Parte la Hydrogen Valley mantovana

Mantova, città storica e riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, Sapio, società leader nella produzione e commercializzazione di gas tecnici, medicinali e miscele speciali che opera in Italia, Francia, Germania, Slovenia, Spagna e Turchia, Renhive, società collegata alla mantovana Renovo Bioeconomy e alla multinazionale Hive Energy Ltd, oltre ad Agire, l’Agenzia per l’energia della Provincia di Mantova, hanno presentato ieri mattina i progetti finanziati dal PNRR e dal bando europeo Interregional Innovation Investment, che porteranno alla nascita di una Hydrogen Valley nel territorio mantovano.

30 milioni dal Pnrr

Alla presenza di molti operatori, il Presidente della Provincia di Mantova Carlo Bottani ha spiegato come grazie a questa partnership strategica, il progetto della Hydrogen Valley ha ottenuto circa 30 milioni di euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, sbloccando oltre 30 milioni di capitale privato, per un progetto complessivo il cui valore è superiore a 60 milioni di euro. I finanziamenti, che hanno come obiettivo primario la decarbonizzazione del territorio, consentiranno la realizzazione di un polo industriale che sarà in grado di produrre più di 1.500 tonnellate di idrogeno l’anno da fonti rinnovabili, evitando di emettere oltre 14.000 tonnellate l’anno di CO2.

Ai fondi P.N.R.R. si aggiungono i 9 milioni di euro aggiudicati dal bando INTERREGIONAL INNOVATION INVESTMENT (I3), con la Provincia di Mantova Capofila di un progetto con 16 partner tra imprese private, tra cui la stessa Sapio, università, centri di ricerca ed il sostegno delle Regioni Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto, oltre a imprese e istituzioni olandesi e austriache e belghe.

In attesa, peraltro dell’esito di un altro bando Europeo, con capofila Rina Consulting, Horizon  denominato “Hydrogen Valley Small Scale” con protagonisti la stessa Sapio con Agire, l’Agenzia per l’energia della Provincia di Mantova.

I progetti al via

Questi i progetti che, al momento, vedranno la luce nella Hydrogen Valley di Mantova:

  • la realizzazione da parte di Renhive in un’area industriale dismessa - messa a disposizione dal Gruppo MOL - di un Parco Fotovoltaico con potenza installata di circa 14MW dedicato e connesso direttamente all’impianto di produzione di idrogeno;
  • l’installazione, su un’area industriale dismessa presso lo stabilimento di Sapio, di un Elettrolizzatore da 10 MW per la produzione di circa 1.500 ton/anno di idrogeno Rinnovabile; progetto che verrà realizzato anche sfruttando il riutilizzo di strutture ed utenze esistenti e il sistema logistico di distribuzione dell’idrogeno ad alta pressione;
  • l’installazione adiacente di una Stazione di Rifornimento di idrogeno, connessa allo stesso impianto di produzione tramite un idrogenodotto, con capacità di erogazione fino ad 1 ton/giorno. Stazione che rifornirà veicoli leggeri, il trasporto pubblico locale e mezzi pesanti;
  • lo studio e la progettazione di una Stazione di Rifornimento tri-modale (gomma-ferro-acqua) presso il Porto di Valdaro, da collegare direttamente all’elettrolizzatore attraverso un idrogenodotto il cui studio progettuale è già risultato vincitore del bando europeo Connecting Europe Facilities da parte della Provincia di Mantova;
  • la fornitura di idrogeno alle industrie locali e alle industrie Hard to Abate, come cartiere, la ceramica e la centrale di teleriscaldamento locale, tramite tubazione e carri bombolai, applicazione che si trovano nel raggio di pochi km in linea con la definizione di Hydrogen Valley;
  • la riconversione di locomotori, navi e rimorchiatori da diesel ad idrogeno verde con il cofinanziamento delle imprese private che hanno partecipato al progetto;
  • la realizzazione di una piattaforma digitale per la gestione dei dati energetici che verranno raccolti in capo a tutti i componenti dell’Hydrogen Valley;
  • l’elaborazione “Piano Provinciale dedicato all’idrogeno verde” che censirà e svilupperà le applicazioni all’idrogeno sul territorio provinciale;
  • la costituzione di uno “Stakeholders Forum” che avrà lo scopo di aggregare le aziende che intendessero sviluppare progetti all’idrogeno verde:
  • la realizzazione di un Centro di ricerca applicata sull’idrogeno in un’area adiacente al Porto di Valdaro, che verrà realizzato con il supporto delle università e dei centri di ricerca della Regione Lombardia.

“Stiamo assistendo ad una opportunità epocale – rimarca il presidente della Provincia Carlo Bottani -. Un’occasione storica che abbiamo condiviso fin dall’inizio con il mio predecessore Beniamino Morselli. Il fatto che Mantova sia il punto più avanzato in ambito regionale e nazionale di questa tipologia di transizione energetica mi rende orgoglioso nell’offrire questa opportunità a un territorio, nel cuore della Pianura Padana, tra i più inquinati in Europa”.

“Sapio è fortemente impegnata nel contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Italia e dell’Unione Europea - commenta il Presidente del Gruppo Sapio Alberto Dossi -. La proficua e stretta collaborazione con la Provincia di Mantova, dove siamo presenti come azienda dal 1958, così come i fondi ottenuti dai bandi di finanziamento a cui abbiamo partecipato sono la conferma che siamo nella giusta direzione per realizzare la transizione energetica del nostro Paese. Con i suoi 100 anni di attività nell’idrogeno, Sapio ha messo e metterà a disposizione la propria conoscenza, esperienza e competenza tecnologica nella produzione e distribuzione dell’idrogeno.

Grazie alle nostre capacità di ingegnerizzazione realizzeremo a Mantova una stazione di rifornimento H₂ a 350 e 700 bar per il trasporto leggero e pesante sia pubblico sia privato e un Elettrolizzatore di 10 MW per la produzione di idrogeno rinnovabile. Quest’ultimo verrà utilizzato nella stazione di rifornimento e distribuito sia tramite idrogenodotto sia tramite un innovativo sistema logistico ad alta pressione”.

“La presenza del Gruppo Renovo fra i promotori dell'Hydrogen Valley di Mantova, si inquadra nell'ambito della strategia di sviluppo di progetti orientati alla transizione ecologica ed energetica ed in particolare alla decarbonizzazione dei territori - commenta il presidente di Renovo Bioeconomy e vicepresidente di Renhive Stefano Arvati - La partnership con Sapio e la collaborazione con le istituzioni locali quali Provincia e Comune oltre ad Agire e a molti altri operatori privati e pubblici locali, ha permesso che questo obiettivo si possa concretizzare a breve permettendo di candidare Mantova fra le prime aree decarbonizzate in Italia ed in Europa. La realizzazione dell'Hydrogen Valley di Mantova - continua Stefano Arvati - non è altro che un primo passo per replicare tale progetto anche in altre aree ed è proprio in questa direzione che insieme ai nostri partner Sapio ed Hive Energy stiamo lavorando”.

“Il progetto Hydrogen Valley di Mantova è l’esempio di come possano essere spesi bene i fondi messi a disposizione dal PNRR – ha aggiunto l’assessore all’Ambiente del Comune di Mantova Andrea Murari -. Quello che presentiamo oggi non è un punto di arrivo ma semmai di partenza per un’iniziativa che potrà veramente fare di Mantova un modello”.

Seguici sui nostri canali