Attualità
Lotta al virus

Arriva in Lombardia la pillola anti Covid: chi può usarla

L'ospedale Civile di Brescia sarà hub fornitore per la Lombardia Orientale, mentre il Sacco di Milano si occuperà della distribuzione nella parte Occidentale della Regione.

Arriva in Lombardia la pillola anti Covid: chi può usarla
Attualità 05 Gennaio 2022 ore 09:36

Proprio nelle ore in cui il Governo sta cercando di decidere sull'obbligo vaccinale, una buona notizia arriva sul fronte delle cure per il Covid-19.

50 + 500 confezioni

Da questa mattina (mercoledì 5 gennaio 2022) si inizia: l'ospedale Civile di Brescia ha le 50 scatole di Molnupilavir oltre ad essere ufficialmente l'hub fornitore per tutti gli ospedali della Lombardia Orientale così come il Sacco di Milano che si occuperà invece della distribuzione nella parte Occidentale della Regione. Oltre alle 50 confezioni ne verranno accolte altre 500 in magazzino come scorte.

Il farmaco: tutto quello che c'è da sapere

Al momento è disponibile solo negli ospedali e non come farmaco da banco. Si tratta un antivirale il cui utilizzo è consigliato entro cinque giorni dall'insorgenza dei sintomi. L'obiettivo infatti è quello di prevenire forme più gravi della malattia. É pensato per i positivi al Covid con sintomatologia lieve o moderata e in presenza di condizioni cliniche che rappresentano specifici fattori di rischio per lo sviluppo della malattia nella forma più seria.

Solo i medici di medicina generale possono segnalare i pazienti idonei ai reparti di Infettivologia, una volta verificate le condizioni dell'utente. Il trattamento consiste nell'assunzione di quattro compresse (da 200mg) due volte al giorno per cinque giorni (secondo le indicazioni fornite dall'Aifa). Gli ultimi studi hanno dimostrato un'efficacia della pillola pari al 30% nel prevenire il ricovero in ospedale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter