Solferino

Anche artificieri e tiratori scelti per la sicurezza del presidente Mattarella

Servizio di sicurezza imponente ma sempre discreto: tutte le forze dell'ordine coinvolte. Il ringraziamento del questore a tutti

Anche artificieri e tiratori scelti per la sicurezza del presidente Mattarella
Pubblicato:

Per Mattarella imponente dispositivo di sicurezza

Agenti e funzionari della Questura, oltre al personale della Prefettura che, come noto, rappresenta in ciascuna provincia una diretta emanazione del Ministero dell’Interno. È stato un importante dispositivo di sicurezza quello messo in campo nel pomeriggio dello scorso sabato 22 giugno 2024 in occasione della visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nonostante le misure di sicurezza decisamente importanti, si è trattato in ogni caso di un dispositivo di sicurezza discreto che ha visto funzionari e agenti tenere sotto controllo la situazione senza dare troppo nell'occhio.

Bonifiche con gli artificieri e tiratori scelti

Un’ordinanza di oltre quaranta pagine con cui, analizzando nel dettaglio ogni aspetto dell’evento e le conseguenti criticità, è stato predisposto un particolareggiato servizio di ordine e sicurezza pubblica con il concorso di tutte le forze di polizia.

Nei giorni precedenti la visita si sono susseguiti sopralluoghi operativi con i responsabili della Croce Rossa e delle amministrazioni comunali interessate, con i funzionari della sicurezza della Presidenza della Repubblica e del cerimoniale del Quirinale e riunioni di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduti dal prefetto Gerlando Iorio, in conseguenza dei quali, in occasione del tavolo tecnico in Questura, sono stati pianificati accurati servizi per garantire la migliore riuscita degli eventi con una cornice di sicurezza sia a largo raggio che ravvicinata che prevedeva accurate bonifiche con il supporto di personale specializzato - artificieri, cinofili, tiratori scelti sia della Polizia di Stato che dei Carabinieri, Uopi (Unità operative di primo intervento della Polizia di Stato) e Sos (Squadre operative di supporto dei Carabinieri) - oltre a servizi di prevenzione e controllo del territorio già attivati nei giorni precedenti.

"Grande contributo di tutti, grazie"

E’ stato un servizio impegnativo, in termini di impiego di personale - Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia Di Finanza, Polizie Locali, Polizia Provinciale dislocato lungo tutto il percorso e nei luoghi visitati dal Presidente, ma è stato un servizio anche molto discreto, con personale in abiti civili posto a presidio dei punti strategici ed a vigilare in modo capillare i siti con maggiore concentrazione di pubblico.

"Tutti hanno contribuito al massimo al raggiungimento dell’obiettivo sicurezza per un evento speciale - così il questore Giannina Roatta - e ringrazio tutte le Forze di Polizia, le Polizie Locali, la Polizia Provinciale, i Vigili del Fuoco ed il 118 di Mantova, ma anche i tanti volontari della Croce Rossa Italiana e di altre associazioni, che hanno fornito un fondamentale contributo. Desidero anche evidenziare l’importante supporto dei cittadini che hanno collaborato in modo significativo e anche con pazienza".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali