Filmato da non credere

Zona rossa e piscine chiuse? E allora con la muta da sub nuoto nel fiume!

Ormai gli impianti natatori sono chiusi dallo scorso ottobre, ecco cosa si è inventato un "irriducibile" delle quattro bracciate.

Glocal news 23 Marzo 2021 ore 14:10

Chissà se sia un tentativo di alleviare “l’astinenza” dal nuoto imposta dalla chiusura delle piscine che ormai perdura da ottobre... In effetti, che fare per riuscire a nuotare in zona rossa? Beh, semplice: mi metto la muta da sub e mi tutto nel fiume per fare quattro bracciate, no?!

GUARDA IL VIDEO:

Quattro bracciate nel fiume Olona

Da Prima Saronno

Cose che succedono veramente in Lombardia, più precisamente è stata la provincia di Varese teatro di questa storia d'ordinaria anormalità.

L’acqua del fiume, tra il freddo e il torbido, non è certo delle più invitanti per una nuotata.

Eppure c’è chi non si è lasciato scoraggiare e sabato scorso (20 marzo 2020) ha pensato di infilarsi una tuta da sub, tuffarsi nell’Olona e farsi qualche bracciata.

Il tutto sotto lo sguardo di alcuni cittadini che hanno approfittato della Ciclopedonale della Valle Olona per una passeggiata all’aria aperta e che non hanno perso l'occasione di filmare l’anonimo nuotatore con i loro smartphone.

(Video da Facebook, Paolo Moroni)