Menu
Cerca
eventi

Tutto pronto per la nuova edizione di TEDxBrianza

Torna per la sua seconda edizione l'evento che ha portato il mondo TED nei confini del territorio brianzolo

Tutto pronto per la nuova edizione di TEDxBrianza
Glocal news 26 Maggio 2021 ore 10:45

La voglia di restituire qualcosa al proprio territorio, di creare stimoli attorno a temi di attualità, di pensare in grande, di guardare al futuro e fare qualcosa di bello. Nasce così l’esperienza TEDxBrianza di tre ragazzi molto intraprendenti di Lissone: Marcello Arosio, 33 anni, Mattia Arosio, 34 anni, e Stefano Battocchio, 34 anni.

“Abbiamo scoperto casualmente la possibilità di organizzare eventi TEDx sul territorio, pensavamo a qualcosa di semplice, quasi un gioco, ma quando siamo entrati nel mondo TED abbiamo capito che era una cosa seria, molto strutturata, impegnativa e abbiamo subito colto la sfida di entrare in questa organizzazione globale”, spiega Marcello.

Come nasce TEDxBrianza

Beh, il primo incontro del 2020, OPEN TO, è andato benissimo

“Sì, siamo stati molto contenti. Siamo quasi tutti ragazzi trentenni che si sentono parte di un mondo globalizzato. Sono stato all’estero per motivi di studio e lavoro e quando sono tornato l’ho fatto con una forte volontà di restituire qualcosa alla comunità dove vivo e lavoro. E questa è un’esperienza fortemente innovativa, moderna, stimolante, un’opportunità di interagire con migliaia di volontari TED nel mondo e che ha conquistato tutto il gruppo dei volontari”.

TEDxBrianza

 

L’associazione, senza scopo di lucro, che gestisce l’evento è diventata subito grande. Siete circa trenta volontari.

“E’ un’attività che richiede molto impegno, ma è pure molto stimolante. Formare il gruppo di volontari non è stato complicato: anche in Brianza ci sono tanti giovani che hanno voglia di fare. Nell’ultimo anno non è stato facile lavorare per preparare il secondo evento perché la pandemia ci ha costretto a non vederci fisicamente, a confrontarci in modo digitale; poi essendo un’attività a titolo gratuito e che viene svolta durante la sera o nei fine settimana tutto diventa più compilato.

I prossimi incontri li faremo in presenza visto che il numero dei contagi sta diminuendo, la campagna vaccinale prosegue e senza soste le restrizioni Covid sono state allentate; approfitto di questa opportunità per ringraziare tutti i volontari per l’impegno e l’entusiasmo profuso. E’ un team eccellente, appassionato, determinato, molto eterogeneo, equilibrato per genere; siamo tutti laureati e con un lavoro, chi come dipendente e chi in proprio. Certo, nessuno di noi guadagna un euro, ma l’evento ha un costo dioperation, di  allestimento, di marketing e di comunicazione”.

Come rientrate nei costi?

“Lo facciamo grazie a una serie di partner, di aziende che condividono con noi questo percorso”.

Come si concretizza il rapporto con TED?

“Noi dobbiamo proporre loro un tema, gli speaker che possono affrontarlo da diverse angolature in modo interdisciplinare e collegarlo al territorio. La Brianza è cambiata molto in questi anni e questi focus trasversali sono utili per offrire stimoli, capire dove sta andando. E’ un lavoro lungo. Il tema e gli speakers sono il frutto di una serie di incontri tra tutti i volontari. A no viene lasciata molta liberta, ma nel rispetto delle condizioni di TED, che è una licenza che deve essere rinnovata di anno in anno”.

Marcello Arosio

Marcello Arosio

Mattia Arosio

Mattia Arosio

Stefano Battocchio

Stefano Battocchio

La nuova edizione

Perché quest’anno avete scelto il tema CON_TATTO?

“Arriviamo da un anno particolare dove tutti abbiamo scoperto il grande valore di questo tatto, uno dei nostri cinque sensi. Prima lo davamo per scontato, mentre ora ne abbiamo sentito la mancanza. Il tatto è fisico, empatico, spirituale, rappresenta una relazione fondamentale per la società in cui viviamo, mette in relazione l’homo sapiens con l’homo sapiens, la persona con  la tecnologia… Abbiano sentito la necessità di raccontare questo senso della vita, della società”

Cosa vi aspettate dall’edizione 2021 di TEDxBrianza?

“Vogliamo che le persone si lascino ispirare da queste informazioni che riceveranno ai nostri speackers affinchè possano decidere come declinarlo nella vita di tutti giorni, in famiglia, con gli amici, sul lavoro. I relatori spesso non sono noti al grande pubblico, ma sono esperti dei rispettivi settori”.

Con quale modalità si svolgerà l’evento del 12 giugno al Theatro di Verano Brianza?

“La certezza è che TEDxBrianza sarà un evento digitale per offrire a tutti la possibilità di assistere all’evento dalla propria casa o dal proprio ufficio, garantendone una fruibilità sicura e semplice. Gli speaker saranno fisicamente presenti sul palco del Theatrodove contiamo di coinvolgere anche un centinaio di persone nel pieno rispetto delle norme Covid che saranno in vigore il giorno dell’evento. Le iscrizioni sono già aperte”.